BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Nov 252013
 

Settimana densa per il Festival Città delle Cento Scale che a Potenza propone due appuntamenti, entrambi nella sezione “Rito/Comunità”, una delle tre in cui si sviluppa il cartellone di danza urbana e arti performative. Il programma pensato dall’associazione Basilicata 1799 nei prossimi giorni propone l’idea di una bella realtà locale che consegna all’arte un fine comunitario, e una produzione della scena nazionale esaltata da critica e pubblico.

• Martedì 26 novembre, alle 19.00, al Salone dei Rifiutati (in c/da Bucaletto), l’associazione La Luna al Guinzaglio propone CONTEMPORANEITÀ. Ovvero alla ricerca delle relazioni in gioco.
La performance è una riflessione collettiva strutturata sul racconto e sulla relazione. Partendo dagli oggetti quotidiani e dai vissuti che in essi si raccolgono, l’idea è quella di restituire le differenze, metterle in dialogo e costruire una dimensione di disponibilità all’altro.

L’associazione La Luna al Guinzaglio già da tempo sperimenta processi creativi non convenzionali. Nel 2008 ha dato vita a un’officina creativa, “II Salone dei rifiutati”, un luogo in cui, intorno al fascino dell’oggetto rotto, si creano invenzioni in totale antintesi con le brutali logiche dell’usa e getta.

• Venerdì 29 novembre, alle 20.30, al teatro Francesco Stabile, la compagnia Virgilio Sieni propone SONATE BACH. Di fronte al dolore degli altri.
La performance – coreografia, regia e scene di Virgilio Sieni – è strutturata in undici coreografie che deflagrano nel gesto del dolore e della pittura, nel ricordo di tragici conflitti recenti: Sarajevo, Kigali, Srebrenica, Tel Aviv, Jenin, Baghdad, Istanbul, Beslan, Gaza, Andijan, Kabul. Con la danza si evocano le macerie dell’esistenza con lo strumento etico e politico per eccellenza: il gesto.

Virgilio Sieni, fiorentino, è il protagonista assoluto della danza contemporanea italiana dai primi anni ’80. Si è formato ad Amsterdam, New York e Tokyo. Nell’83 ha fondato la Parco Butterfly, poi trasformata nel 1992 nell’attuale Compagnia Virgilio Sieni. In qualità di coreografo, dagli anni ’90, ha creato coreografie per enti lirici e teatri italiani. Dopo due premi Ubu (nel 2000 e nel 2003), lo spettacolo “Sonate Bach” (2007) ha vinto il Danza&Danza come “migliore novità italiana dell’anno”. Dal 2003 Virgilio Sieni dirige a Firenze Cango Cantieri Goldonetta, uno spazio all’interno di un edificio storico dell’Oltrarno, attrezzato per le pratiche del corpo e la ricerca sui linguaggi contemporanei dell’arte. Quest’anno è stato nominato direttore artistico della Biennale Danza di Venezia.

potenza6

 Lascia una Risposta:

*