BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Apr 142013
 

 

L’Istituto d’Istruzione Secondaria “G. Gasparrini” – Settore Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera di Melfi ha organizzato dal 17 al 21 aprile c.a. – in collaborazione con il GAL Sviluppo Vulture-Alto Bradano e col contributo APT Basilicata, Provincia di Potenza, Comune di Melfi, Rotary International club di Melfi, Fidapa Club di Melfi, Lions Club di Melfi, Cif Club di Melfi – il  Concorso Internazionale “Basilicata a Tavola”. Sono stati invitati a partecipare ben 16 istituti alberghieri d’Europa.

Il Dirigente scolastico prof. Michele Masciale illustra lo spirito dell’iniziativa: “Sono giorni di grande trepidazione: l’intera area del Vulture s’appresta ad essere rivoluzionata da centinaia di studenti in arrivo dalle altre regioni d’Italia e d’Europa.

 Inauguriamo, infatti, per il quarto anno, l’edizione del Concorso ‘Basilicata in Tavola’ e lo facciamo con orgoglio misto ad attesa. Siamo fieri del lavoro finora svolto e confidiamo in esiti di rilancio dell’offerta formativa e dell’intero settore professionale di nostra competenza.”

All’interno della manifestazione si terrà, sabato 20 aprile alle ore 17.00, presso il Salone degli Stemmi del Palazzo vescovile di Melfi, un Convegno sul tema “Le abitudini alimentari e la lotta ai tumori: la partita si gioca a tavola”.

Il Convegno vuole offrire un momento di riflessione sulle nostre abitudini alimentari e intende fornire strumenti e suggerimenti utili alla promozione di una sana alimentazione, giacché – come ormai la scienza ha ampiamente dimostrato – esiste un vero e proprio legame tra gli stili alimentari scorretti e l’insorgenza di alcuni tumori.

Sono stati invitati: S.E. Mons. Gianfranco Todisco (Vescovo di Melfi-Rapolla-Venosa), dott. Franco Inglese (Direttore Generale Ufficio Scolastico Regionale per la Basilicata), dott. Livio Valvano (Sindaco di Melfi), dott. Piero Lacorazza  (Presidente della Provincia di Potenza), dott. Mario Marra (Direttore Generale ASP Potenza), dott. Pasquale Amendola (Direttore generale Irccs Crob di Rionero in Vulture), dott. Alberto Mantovani (Responsabile scientifico del Reparto Tossicologia Alimentare e Veterinaria – Dip. Sanità Pubblica Veterinaria e Sicurezza Alimentare dell’Istituto Superiore di Sanità) – dott. Stefano Lorenzetti (Dip. Sanità Pubblica Veterinaria e Sicurezza Alimentare dell’Istituto Superiore di Sanità). In sintesi, il Programma del Convegno:

 

                 Introduzione del Dirigente scolastico;

                 Saluti di rito delle Autorità civili, ecclesiastiche, militari;

                 Presentazione dei lavori realizzati dagli studenti e dai docenti di Scienze degli alimenti sul tema dell’evento;

                 Intervento dott. Alberto Mantovani: “Residui e contaminanti: il tossicologo in cucina”;

                 Intervento dott. Stefano Lorenzetti: “Nutrienti e sostanze naturali: effetti sul rischio di cancro”;

                 Intervento prof. Latorraca Michele: “composti polifenolici del vino: colore, struttura ed azioni salutistiche. Il caso Aglianico del Vulture

 

In serata, ci sarà la Cena di gala presso il Relais “La Fattoria” di Melfi, dove avverrà la Premiazione dei vincitori del Concorso.

Conclude il Dirigente Masciale: “L’attività formativa svolta dal nostro istituto contribuisce da decenni a ottimizzare la filiera dell’enogastronomia e dell’ospitalità alberghiera regionale e nazionale. Eventi come questi dicono la vitalità del territorio e l’operosità di chi come il nostro Istituto è chiamato a formare i futuri professionisti. Il fatto che il Concorso sia stato organizzato in collaborazione con il Gal e con gli Enti locali conferma il trend positivo dell’Istituto Gasparrini, destinato ormai ad attestarsi nel territorio in modo sempre più qualificato come una scuola aperta, dinamica e competitiva.”

 

Il Concorso è articolato in tre settori.

 

CUCINA – La gara consiste nella preparazione di un piatto a scelta (dall’antipasto al dolce) il cui ingrediente principale sia almeno uno dei seguenti ingredienti: Pecorino di Filiano, Marroncino di Melfi (castagna), Canestrato di Moliterno, Fagioli di Sarconi e di Rotonda, Peperoni di Senise, Funghi cardoncelli, Caciocavallo podolico, Carne podolica, Salumi di Cancellara e Picerno, Agnello delle Dolomiti lucane,Maialino nero lucano, Pomodori secchi di Tolve, Olio extravergine del Vulture o altri prodotti tipici della Basilicata e in particolare della zona del Vulture-Alto Bradano.

 

SALA-BAR – La gara consiste nell’abbinamento al piatto preparato dall’alunno di cucina e nella degustazione di uno dei vini della Basilicata (Aglianico del Vulture, Malvasia del Vulture, Moscato del Vulture, Terra d’Alta Val d’Agri, Grottino di Roccanova, Colline materane). Preparazione di un cocktail a scelta del candidato che contenga tra gli ingredienti la Grappa d’Aglianico del Vulture.

 

ACCOGLIENZA TURISTICA – La gara consiste nell’allestimento di uno stand con i prodotti tipici del territorio di appartenenza della scuola partecipante e la presentazione di un itinerario turistico del territorio del Vulture-Alto Bradano in lingua, a scelta del candidato, francese o inglese, o comunque in una lingua diversa da quella di appartenenza.

gastronomia-2

 Lascia una Risposta:

*