Flash Feed Scroll Reader
set 292012
 
image_pdfimage_print

“A seguito delle notizie sulla fiammata sospetta al Centro Oli di Viggiano, con la percezione di odori acri e pungenti da parte dei residenti della zona, la fedrazione chimici dell’ UGL Basilicata esprime forte preoccupazione per l’accaduto e chiede agli Enti predisposti alla vigilanza dell’impianto ed alla salute pubblica, di conoscere le cause dell’incidente per calmare e placare gli animi e la diffidenza giustificata della popolazione di Viggiano e paesi limitrofi”.
E’ quanto si legge in una nota della confederazione dell’UGL Basilicata.
“Si faccia piena luce sull’episodio – aggiunge – perchè non possiamo far vivere il popolo lucano in uno stato di fibrillazione continua. Gli Enti predisposti ai controlli, la Regione Basilicata, l’Arpab, l’ASP competente sul territorio e la Provincia di Potenza, se hanno vigilato e sorvegliato monitorando costantemente il centro oli- conclude la nota UGL Chimici -, forniscano pubblicamente i dati in modo da rassicurare la gente che vive nelle vicinanze del centro oli”.

Ufficio stampa Ugl Basilicata