Flash Feed Scroll Reader
nov 012012
 
image_pdfimage_print

Proseguono gli “Incontri con l’autore”, promossi dalla Pro Loco e dal Comune di Nemoli. Dopo la prima estiva de “Il Reduce”, di A. Cirillo e V. Labanca – che ha inaugurato la serie – sarà presentato il libro “W l’Italia.it… Noi non sapevamo”- scritto da Egidia Bruno e Marie Belotti.

Edito dalla Rubbettino Editore il testo fa riferimento alla Pièce teatrale sulla «Questione meridionale» che l’attrice lucana, (originaria di Latronico) porta in tournèe dallo scorso anno.

La trama del libro: Dai dati del 2010 dell’Unione delle Camere di Commercio risulta che il Sud Italia, ancora oggi, ha il 31% di infrastrutture in meno del Nord. Ma è a partire dall’Unità d’Italia che la forbice tra Nord e Sud cominciò ad allargarsi.

Nacque quella che Pasquale Villari, Gaetano Salvemini, Giustino Fortunato e altri chiamarono la «Questione meridionale». Con l’occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia e a prescindere da questa ricorrenza, «W l’Italia.it… Noi non sapevamo» vuole affrontare l’argomento con una maggiore consapevolezza, facendo luce su quegli errori e quelle responsabilità che ci hanno condotto alla situazione attuale, nella prospettiva «unitaria» che solo prendendosi cura di tutte le sue parti un Paese può costruire il suo sviluppo e credere nel suo futuro.

I problemi del Sud altro non sono che, in forma accentuata, i problemi dell’Italia tutta. 

Non comprendere questo significa non aver compreso la lezione della Storia.

L’appuntamento culturale si svolgerà presso il Centro Polifunzionale di Nemoli sabato 3 novembre 2012, alle ore 17,30.

 

“W l’Italia” di Egidia Bruno

In libreria W l’Italia.it… Noi non sapevamo di Egidia Bruno e Marie Belotti. Edito dalla Rubbettino Editore. Il libro fa riferimento alla Pièce teatrale sulla “Questione meridionale” che l’attrice lucana porta in tournè dallo scorso anno.

La trama del libro: Dai dati del 2010 dell’Unione delle Camere di Commercio risulta che il Sud Italia, ancora oggi, ha il 31% di infrastrutture in meno del Nord. Ma è a partire dall’Unità d’Italia che la forbice tra Nord e Sud cominciò ad allargarsi.

Nacque quella che Pasquale Villari, Gaetano Salvemini, Giustino Fortunato e altri chiamarono la “Questione meridionale”. Con l’occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia e a prescindere da questa ricorrenza, “W l’Italia.it… Noi non sapevamo” vuole affrontare l’argomento con una maggiore consapevolezza, facendo luce su quegli errori e quelle responsabilità che ci hanno condotto alla situazione attuale, nella prospettiva “unitaria” che solo prendendosi cura di tutte le sue parti un Paese può costruire il suo sviluppo e credere nel suo futuro.

I problemi del Sud altro non sono che, in forma accentuata, i problemi dell’Italia tutta.

Non comprendere questo significa non aver compreso la lezione della Storia.