BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Ott 202012
 

Professionisti under 40, giovani segretari di partito, tesserati e societa’ civile i veri protagonisti dell’inaugurazione del circolo potentino di Prima Persona Basilicata avvenuto giovedì 18 ottobre, presso Cantina di Bacco, trasformatasi per l’occasione da enoteca di qualita’ ad accogliente speaker’s corner.
Il coordinatore regionale di Prima Persona Basilicata, Mario Polese, assieme al neo nominato coordinatore cittadino, Giovanni Loponte, ha illustrato, agli oltre cento giovani presenti, il progetto politico denominato “Smart city” che
l’associazione intende sperimentare su Potenza città. Un
aperitivo informale dal quale è emerso, senza ombra di dubbio, il desiderio
di protagonismo positivo che c’è da parte di tanti giovani potentini, chi
già politicamente impegnato e chi no, in un’ottica di rinnovamento
complessivo della società lucana. In uno stile sobrio, tipico
dell’associazione, discorsi brevi,concisi e concreti, secondo il modello europeo. La stessa Europa da cui proviene il termine “Smart”, volutamente riadattato e reinterpretato in chiave lucana. “Se si fa riferimento al programma europeo “smart cities” – esordisce Polese – si parla principalmente di competitività, coesione e sostenibilita’. Oggi Potenza non è una
città smart, la stessa Basilicata non è una regione smart. La
responsabilità non è solo politica, in un contesto amministrativo anche di buon governo, ma di un’intera classe dirigente che fatica a tenere il passo del cambiamento e di noi cittadini, anche giovani, che non riusciamo a mutare il lamento in proposta.” “La nostra
associazione – continua Polese – non prevede egoismi ma condivisione, auspica la sfrontatezza delle azioni piu’ che dei protagonisti e vuole
entrare nel merito delle questioni con un progetto complesso di ripensamento
della città in un’ottica regionale, nazionale ed europea. Abbiamo assistito
ad una patetica dialettica politica sull’estetica di una piazza e
continuiamo sulla stessa riga ad osservare isterie contrapposte sulla sede di un ufficio di rappresentanza provinciale, senza invece interrogarci su come dar anima e vita ad una piazza, cuore pulsante di una citta’ e su quali aspetti funzionali vada invece fatto fronte comune, alla vigilia di una riforma della governance istituzionale nazionale che puo’ minare l’autonomia e perfino l’esistenza della nostra Regione.”
A prendere la parola, successivamente, il giovane imprenditore Giovanni Loponte, economista, coordinatore del 20° circolo lucano di Prima Persona. A lui è toccato il compito di presentare il progetto “Potenza Smart City” nel dettaglio. “Per Potenza cittàl’associazione – ha sottolineato Loponte – intende operare in maniera inclusiva lanciando tre progetti di sviluppo:
1) “campagna contro l’evasione fiscale”, 2) “l¹Università per la città, la città per l¹Università”, 3) “Bilancio Partecipato & Moneta Complementare: 6 osservatori sulla citta’”. La centralita’ del ruolo dell’università, incentivata con il secondo progetto, coordinato dalla dr.ssa Paola Curci, lancia una consultazione cittadina sui luoghi cittadini da valorizzare dal punto di vista architettonico, ma anche sociale ed economico, sui quali l’Universita’ potrebbe impegnarsi a garantire una quota annuale di tesi di laurea e Prima Persona ad attivare un confronto costruttivo con gli amministratori; infine il laboratorio virtuale di 6 osservatori, professionisti, imprese, operatori sociali, associazioni culturali e sportive, artisti ed universitari, coordinati rispettivamente da Fabio Santarcangelo, Feliciano Roselli, Cinzia Marroccoli, Rosangela Cafarelli, Nicola Manzi e Silvio Altamura, che, assieme all’economista Angela Bruno proveranno ad immaginare come impegnare una linea ipotetica di bilancio comunale, costruendo una citta’ a loro misura, che preveda anche l’utilizzo di una moneta complementare a tasso fisso ed un regime”. Nota di merito, la larga rappresentanza femminile all’interno della dirigenza progettuale.

 Lascia una Risposta:

*