Flash Feed Scroll Reader
ott 022012
 
image_pdfimage_print

In seguito al protrarsi e intensificarsi dell’attività sismica della nostra area ed al protrarsi del silenzio e dell’inerzia dell’Amm.ne Comunale nonostante le mie reiterate richieste e sollecitazioni, reitero nuovamente a tutti i componenti del Consiglio Comunale la mia richiesta di intervento per predisporre quanto necessario e previsto per legge e di loro competenza in relazione ai punti indicati in oggetto.
Invito l’Amm.ne ed i Consiglieri ad informare la popolazione sulle iniziative che ha intrapreso o intende intraprendere per ottenere le risorse necessarie per mettere in condizioni di sicurezza l’edificio scolastico della Scuola Secondaria di I grado (tenendo conte delle indicazioni fornite dalla Verifica di Vulnerabilità sismica del giugno 2008) e su eventuali esisti e prospettive a riguardo.
Invito nuovamente l’Amm.ne comunale ad ottemperare agli obblighi che la legge le impone, fornendo la documentazione riguardante l’impiantistica delle scuole del ns comune, da tempo richiesta dal Dirigente Scolastico.
Aspetto ancor più importante, forse, in relazione ai fenomeni sismici che da due anni si ripetono e all’imprevedibilità della loro evoluzione, è l’approntamento del Piano comunale di Protezione civile che deve essere portato a conoscenza della popolazione.
Vi chiedo pertanto quale sia lo stato di realizzazione e attuazione di tale Piano e di mettere al corrente di ciò tutta la popolazione, in modo che si possa trovare preparata nel malaugurato caso di necessità.
Sollecito tutti i consiglieri ad attivarsi fattivamente per cambiare questo atteggiamento assurdo e ingiustificabile perché consapevolezza e prevenzione sono strumenti preziosi ed irrinunciabili in queste situazioni ed è irragionevole continuare ancora a mantenere il silenzio e l’inerzia.

Michele Pesce