Flash Feed Scroll Reader
dic 202012
 
image_pdfimage_print

Ritorna la manifestazione che unisce il Cilento ed il Pollino: 7 giorni di emozioni nei corsi d’acqua che hanno fatto la Storia del brigantaggio.Al via la manifestazione di canoa “I Fiumi dei Briganti”, V° edizione del raduno internazionale Kayak che Lo scorso anno  ha fatto il pieno di partecipazione e di successi. << “Anche questa edizione  promette bene,- “afferma l’organizzatore dell’evento Alessandro Manetti da Orsomarso,”-  le condizioni meteo sono fantastiche per chi ama la canoa e i nostri fiumi garantiscono divertimento. << “Ci saranno ancora partecipazioni da tutta Europa, – assicura Antonello Pontecorco sul social network facebook, l’ideatore del gruppo Rafting Campania,- perché la manifestazione abbraccia l’entroterra di tre regioni fantastiche, come la Campania , la Basilicata e la Calabria , territori incontaminati e sapori che hanno mantenuto fortemente le loro tradizioni e che dalle vicende storiche legate al brigantaggio hanno saputo risollevarsi, cogliendo al meglio l’aspetto culturale di una ribellione nata e soffocata dalla sofferenza, dai soprusi e con il sangue di martiri che non hanno nomi, ma che ancora oggi,- ha aggiunto l’organizzatore,- grazie al contributo della memoria regala scorci, paesaggi e immagini di uomini temprati dall’amore per la propria terra>>. <<  7 giorni di discese nei fiumi più belli del meridione, – ha detto Alessandro Manetti,- un vero e proprio tuffo di emozioni capaci di promuovere la bellezza di posti incantevoli e quindi un turismo diverso, che unisce mare, montagna e fiumi, rendendo straordinario ciò che in altri posti d’Italia è difficile fare”.>> L’evento I Fiumi dei Briganti, patrocinato dalla UISP e dall’Amministrazione Comunale di Orsomarso, assessorato alla cultura, prenderà corso il 27 dicembre a Controne con le discese del fiume Calore, il 28 sarà sulle gole di Laurino e il 29 procederà poi da Postiglione  con i fiumi Sele, Tanagro e per un bagno termale, il 30 sarà a Trecchina per il fiume Noce. Il  31 dicembre e  l’ gennaio le pagaie saluteranno l’anno ad Orsomarso, Papasidero, Laino Borgo, Laino Castello e Scalea, con le gole del Lao. Nella serata dell’1 gennaio, il raduno si sposterà a Mormanno ed il programma  terminerà il 2 gennaio nella splendida valle del fiume Argentino.