Maria Di Lascio è fuori dal Consiglio Comunale di Lagonegro. La Maggioranza tira dritto

Il 23 ottobre 2012 potrebbe rappresentare per la politica di Lagonegro una data storica. Infatti, nella sala consiliare si è consumato un atto molto forte ed assai controverso. La Maggioranza ha sostenuto con vigore che la decadenza del capogruppo della Minoranza Maria Di Lascio fosse un atto dovuto (paventato conflitto d’interesse legato ad un contenzioso tra la Di Lascio ed il Comune per via di una stazione di carburanti posta nel centro urbano) , per l’Opposzione è stato invece un atto arrogante che seppellisce la democrazia e la volontà popolare.

Prima parte

Seconda parte

Lascia un commento

*