Flash Feed Scroll Reader
ago 052012
 
image_pdfimage_print

La famosa attrice Fioretta Mari interpreterà nella serata del 6 agosto 2012 a Parco Tarantini le poesie di Alda Merini rendendo omaggio a questa poetessa scomparsa nel 2009; la serata sarà dedicata anche a valorizzare i talenti espressione del territorio lucano e calabrese, l’attrice interpreterà poesie di autori locali e tutto lo spettacolo sarà realizzato grazie all’apporto di interpreti, musicisti, ballerini, provenienti dalla Basilicata e dalla Calabria.

Fioretta Mari Nasce da padre fiorentino e madre siciliana. La sua carriera di attrice inizia prestissimo, dimostrandosi subito una bambina prodigio, collaborando con grandi attori teatrali e cinematografici quali Turi Ferro, Oreste Lionello, Vittorio Gassmann, Jean Louis Barrault, Madeleine Renaud, Leo Gullotta, Massimo Troisi, Aldo Giuffrè, Nino Manfredi, Ugo Tognazzi, Pino Caruso e Mario Scaccia.
Oltre che per i suoi spettacoli teatrali (più di 150, nelle più importanti città del mondo, da New York a Londra, da Parigi a Mosca, passando per Berlino, Rio de Janeiro, Budapest e Montevideo), ha acquisito molta fama, soprattutto fra i giovani, grazie al programma tv Amici di Maria De Filippi, in onda su Canale 5, in cui svolge il ruolo di insegnante di dizione e recitazione.
Il 24 luglio 2010 è stata premiata ad Alghero con il “Grand Prix Corallo Città di Alghero” per la sua attività di attrice.
Nel settembre 2010 diventa direttrice artistica della ArtAcademy Carrara (Accademia Nazionale dei Mestieri dello Spettacolo), una nuova “talent academy” che si prefigge l’obiettivo di formare nuovi talenti; nello specifico Fioretta Mari si occupa di insegnare dizione e recitazione.

La serata dedicata alla poesia sarà intervallata dalle coreografie dell’Accademia Tersicore di Mariadonata Bellavia, con il coordinamento di Giuseppe Lo Presti e le musiche di Lucia Paradiso e con Francesco Aiello, Elda Cosenza, Martina Fida, Erika Luddeni, Martina Luddeni, Silvia Marchetta, Maria Mercuri, Antonella Pepè, Erika Piccolo, Giuseppe Arcuri.