Flash Feed Scroll Reader
apr 042012
 
image_pdfimage_print

Anche le reti nazionali si stanno occupando della vicenda che ha costernato la città. Il fermo della signora FC , proprietaria della macelleria, scompagina il quadro delle prime ore che vedeva emergere la responsabilità del giovane DC .
A dire il vero qualche dubbio sulla dinamica era più che altro sussurrato ma veniva ridimensionato dal gesto aggressivo dello sfondamento della vetrina che era un segnale chiaro sulle condizioni in quel momento non razionali del giovane.
Il fermo della signora nella Casa Circondariale di Potenza, in seguito all’autopsia farebbe emergere delle responsabilità. Anche in questo caso però il condizionale è d’obbligo perché fino a quando la giustizia non farà il suo corso tutto può succedere.
Certo: la vicenda adesso assume tutto un altro aspetto. E’ chiara la colluttazione, cade il gesto da “samurai” di DC, si apre lo spiacevole capitolo del movente. Ovviamente in questi casi le tematiche sono sempre le stesse: soldi, promesse.
Questa vicenda è davvero drammatica ed ha prodotto nelle due famiglie profondo dolore.
Intanto ieri pomeriggio vi sono stati i funerali di DC. Un mare di gente ha testimoniato l’affetto verso il giovane. Commovente l’applauso della folla al passaggio del feretro davanti all’attività imprenditoriale della famiglia.