Flash Feed Scroll Reader
lug 302012
 
image_pdfimage_print

La Minoranza consiliare di Lagonegro apprende dal Gruppo Avis di Lagonegro che la venticinquesima edizione della tradizionale gara internazionale di atletica leggera, in programma per il 12 e 13 agosto, è stata annullata “in quanto ancora una volta gli impegni presi dall’Amministrazione comunale sono stati disattesi”.
Voglio evidenziare – sostiene il Consigliere comunale Santarsenio – come la “non –gestione” e la “non – programmazione” nel nostro Comune regnano sovrane e mentre si tengono “comizi quotidiani” sul ruolo leader di Lagonegro e sulla sua vocazione turistica alla data odierna non è stato ancora reso pubblico il calendario degli eventi estivi, caso unico nel circondario. La sola attività attentamente programmata, e mai in ritardo, da parte della maggioranza consiliare è quella in materia di spesa del personale!
Assistiamo, da un lato, alla latitanza di chi avrebbe il compito di coordinare, sostenere e non ultimo di sovvenzionare queste attività e, dall’altro, ad una sorta di “gara” fra quei lagonegresi propositivi e laboriosi che vogliono giustamente sfruttare il periodo estivo per potenziare le proprie attività commerciali, per dare risalto alle attività di volontariato, per commemorare chi troppo prematuramente è stato strappato alla vita terrena.
Purtroppo nel nostro amato paese – commenta il Consigliere comunale Tortorella – “organizza” e “amministra” chi non riesce a vedere oltre il proprio dito. Le incomprensioni con il Gruppo sportivo Avis non destano alcuna meraviglia poiché sono solo l’ennesima conferma del fallimento amministrativo comunale.
L’Amministrazione – fanno notare i Consiglieri comunali Calabria e Di Lascio – continua a caratterizzarsi per azioni insensate e prive di un’idea complessiva per la crescita e per il futuro della comunità.
Auspichiamo – conclude la nota dei Consiglieri di Opposizione – possano esserci i necessari ripensamenti sull’organizzazione degli eventi dell’agosto lagonegrese e che si abbia il buon senso di lasciare ad una manifestazione importante come quella organizzata dall’AVIS la centralità che merita.