BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Nov 272012
 

“Vogliamo che siano chiarite le ragioni di competenza e di efficienza che hanno indotto l’attuale Amministrazione a confermare o a incardinare i dirigenti appartenenti al nostro Comune negli attuali ruoli. E vogliamo anche sapere se, alla luce dei principi rintracciabili nell’ordinamento degli Enti locali, con riguardo ai settori dell’Urbanistica, dei Lavori Pubblici, degli Affari Generali, degli Affari Legali e relativamente agli altri settori, le attribuzioni dirigenziali, o la conferma delle stesse, siano state effettuate in forza di criteri di competenza professionale e di autonomia”.

A chiederlo Angelo Lamboglia, capogruppo di Lauria Libera-Idv, con un’interrogazione rivolta al sindaco Gaetano Mitidieri e sottoposta al vaglio anche dell’Agenzia dei Segretari, all’Ordine degli Avvocati, all’Ordine degli Ingegneri e al Prefetto di Potenza. “Siamo una forza politica che impronta il suo agire soprattutto al rispetto della legalità e alla difesa dei diritti dei cittadini – spiega Lamboglia – e non possiamo che far emergere un’effettiva esigenza di attuazione dei principi di trasparenza, leale collaborazione tra gli organi amministrativi, di autonomia (specie nei casi in cui la legge vieta commistioni tra settori), di proporzionalità nelle scelte amministrative”, considerato anche che “l’accentramento di ruoli in alcune figure dirigenziali oggettivamente non consente di avere una netta distinzione, così come dovrebbe essere per la salvaguardia degli interessi dell’Ente, tra controllore e controllato”.

La richiesta di Lauria Libera-Idv arriva, spiega il capogruppo, dopo che le “numerose interlocuzioni politiche e solleciti non hanno sortito alcun effetto chiarificatore rispetto all’attuale organigramma dirigenziale, in ordine alle mansioni e funzioni svolte dagli attuali dirigenti”. Anzi, continua Lamboglia, “all’indomani delle elezioni la nuova Giunta e il neo-sindaco non hanno provveduto a regolare tutti i problemi di compatibilità derivanti dall’attuale pianta organica, se non parzialmente e a seguito di una mia interpellanza dell’ottobre 2011”.

 

 

 Lascia una Risposta:

*