BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Nov 212012
 

Una giornata scolastica particolare, quella di giovedì (22 novembre) nell’Istituto comprensivo statale “Albino Pierro”. Dalle ore 9 alle ore 12, il libro Il cavaliere Templare di Tursi  (Edizioni Giuseppe Laterza, Bari, marzo 2012), del giornalista tursitano e storico locale Salvatore Verde, sarà al centro di un approfondito dibattito tra i ragazzi della scuola Secondaria di 1° Grado “Sant’Andrea Avellino” e lo stesso autore. Che si confronterà con i giovani studenti, protagonisti assoluti della giornata, rispondendo alle loro domande, poiché le sette classi interessate alla sollecitazione culturale hanno avuto modo di leggere e studiare adeguatamente il testo offerto loro all’inizio dell’anno scolastico. Una iniziativa divulgativa e formativa per la scuola tursitana, fortemente voluta dalla sensibilità della prof. Carmela Liuzzi, dirigente scolastico dell’Istituto, che si è anche personalmente impegnata all’acquisto delle copie, una per classe. I cittadini di Tursi hanno accolto con sorpresa, curiosità e interesse la vicenda storica raccontata nel saggio, ancora tutta da chiarire ma assolutamente credibile nella ricostruzione storico giornalistica che ne ha fatto Salvatore Verde, insegnante anch’egli nello stesso Istituto comprensivo e rara presenza maschile da un trentennio nella scuola dell’Infanzia “Carmela Ayr”. Analogo favore si è riscontrato nella comunità scolastica, da qui la decisione di farne oggetto di studio, anche perché il rinvenimento del sarcofago del cavaliere Templare nel centro storico, collocato nella quotidiana realtà territoriale tursitana, è una utile opportunità per sviluppare una sorta di integrato curricolo locale, riferibile a un arco temporale oltremodo difficile da indagare e scarsamente riscontrato da documentazione certa, fino a oggi. Risvolti interdisciplinari e rilettura della tradizione orale, sperimentazione didattica e pedagogia sociale, si integrano a meraviglia con il mistero dei Templari, scoperti a Tursi come in Basilicata, in un ideale e concreto lavoro educativo e formativo di recupero delle radici e di fortificazione della propria identità socio-culturale.

 

 

 Lascia una Risposta:

*