Flash Feed Scroll Reader
mag 242012
 
image_pdfimage_print

Nell’aula magna Mario Naccarato del Liceo Statale P. Metastasio di Scalea, venerdì 25 maggio 2012 alle ore 10,30 si svolgerà la “Giornata della legalità”. Parteciperanno studenti, genitori, docenti, rappresentanti delle Istituzioni scolastiche, degli Enti locali e delle associazioni presenti sul territorio. Intererranno il Prefetto di Cosenza Raffaele Cannizzaro e Luciano Corradini, professore emerito di Pedagogia dell’Università Roma 3. Nel corso dell’incontro sarà ufficializzato il gemellaggio fra il Metastasio di Scalea e l’ITIS “C. Milano” di Polistena.

 Venerdì 25 maggio 2012 il Liceo Statale Metastasio ospiterà la Giornata della Legalità con l’intervento del Prefetto di Cosenza Raffaele Cannizzaro, del Dirigente Scolastico dell’I.T.I.S. di Polistena Franco Mileto, del rappresentante della Coop. Sociale “Dignità del Lavoro” di Libera Cosenza Alessandro Luberto, del Professore emerito di Pedagogia dell’Università Roma 3 Luciano Corradini e della Dirigente del Metastasio di Scalea Elena Cupello che farà gli onori di casa. Si tratta di un’importante manifestazione che giunge a completamento di numerosi percorsi formativi attivati nel corso degli ultimi due anni con il coinvolgimento di decine di studenti che frequentano il Liceo Metastasio di Scalea.

In particolare si fa riferimento ai Progetti PON “Legittima difesa” e “Rifiuti o Risorse ?”, codice nazionale C-3-FSE-2010-250, autorizzati all’interno dell’iniziativa “LE(g)ALI AL SUD: UN PROGETTO PER LA LEGALITÀ IN OGNI SCUOLA” – Obiettivo C: migliorare i livelli di conoscenza e competenza dei giovani – Azione 3 – Interventi sulla legalità, i diritti umani, l’educazione ambientale e interculturale, anche attraverso modalità di apprendimento informale.

Iniziative che si sono sviluppate nel corso dell’ultimo biennio e che hanno fatto registrare importantissime esperienze formative: lo stage degli studenti a Polistena nella Piana di Gioia Tauro, ospiti dell’ITIS “C. Milano” e a diretto contatto con la Cooperativa sociale “Valle del Marro”, che gestisce diversi ettari di terreno confiscato alla ‘ndrangheta; la visita a Capannori, in provincia di Lucca, paese emblema della raccolta differenziata dei rifiuti e dello sviluppo sostenibile. Esperienze forti che sono state ulteriormente completate e arricchite da momenti di incontro organizzati presso l’Aula Magna “Mario Naccarato” del Liceo Metastasio di Scalea: con Don Luigi Ciotti, Presidente nazionale di “Libera, Associazione nomi e numeri contro la mafia”; e con Ciro Pesacane, presidente dell’Associazione “Forum Ambientalista”, Associazione di volontariato riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente, sul tema della gestione dei rifiuti e il rispetto della legalità nel nostro territorio.

Un percorso ricco e articolato che è stato completato da tre ulteriori iniziative formative avviate durante il corrente anno scolastico sui temi dell’educazione alla legalità nell’ambito del POR Calabria.

Nel corso dei lavori, che avranno inizio alle ore 10,30 e saranno coordinati da Angelo Serio, dell’Associazione “Gianfrancesco Serio”, un esponente dell’associazione Libera di Cosenza presenterà il nuovo gioco didattico sulla legalità, appositamente predisposto per le scuole.

Inoltre la Dirigente del Liceo “Metastasio” di Scalea Elena Cupello e il suo collega dell’ITIS “C. Milano” di Polistena Franco Mileto, accompagnato da una delegazione di studenti,  ufficializzeranno il gemellaggio fra queste due istituzioni scolastiche calabresi, che nasce proprio dall’aver sperimentato sul campo i contenuti educativi forti ed i valori di libertà, legalità, democrazia, diritti civili, sanciti dalla Costituzione della Repubblica Italiana.

Una manifestazione, quella di venerdì 25 maggio prossimo, che assume una valenza simbolica ancora più grande in riferimento al vile attentato di Brindisi che ha provocato la morte di Melissa e il ferimento di altre sue compagne. Un evento che ha profondamente turbato anche la comunità scolastica del Metastasio di Scalea e che dimostra ancora di più quanto sia fondamentale per le istituzioni e la società tutta difendere e tutelare la Scuola italiana, estremo e vivo presidio di civiltà e cultura della legalità.

                                                                         Il docente incaricato alle Azioni di pubblicità, promozione e disseminazione

                                                                                                                                    Prof. Pio G. Sangiovanni