Flash Feed Scroll Reader
set 182012
 
image_pdfimage_print

Considerato il mancato rispetto delle regole, in tema di anagrafe canina, preso atto, altresì, dell’aumento di cani abbandonati su tutto il territorio, con conseguente aumento del randagismo, che determina un incremento dei costi, problemi per la sicurezza e la salute ed una riduzione degli spazi a disposizione presso il Canile Comunale di Pisticci.
Visti anche problemi per la custodia, condotta e detenzione ed in particolare da parte di alcuni proprietari di cani, la mancata detenzione e l’utilizzo di strumenti di pulizia e raccolta delle deiezioni canine, per un doveroso rispetto ambientale e della salute.
Vista l’Ordinanza Sindacale N. 19 (Rif. Prot. 2615 del 31/01/2012; www.comune.pisticci.mt.it/ ), con i relativi Articoli: Art. 1) Iscrizione Anagrafica Canina; Art. 2) Custodia dei Cani; Art. 3) Detenzione di Idonei Strumenti di Pulizia e Raccolta delle Deiezioni; Art. 4) Condotta dei Cani; Art. 5) Detenzione dei Cani e Art. 6) Sanzioni.
Si comunica che, saranno intensificati i controlli su tutto il territorio del Comune di Pisticci, da parte degli Organi di Polizia preposti alla vigilanza, in merito al rispetto dell’Ordinanza Sindacale.
In particolare e in ossequio al provvedimento, sarà: utilizzato il lettore di Microchip a RFID, per rilevare il codice numerico del tag inserito sotto cute dei cani, quale prova dell’avvenuta iscrizione all’anagrafe canina; verificato l’utilizzo del guinzaglio e della museruola; verificato se il conduttore e provvisto di appositi strumenti per la raccolta e la pulizia delle deiezioni e di tutto quanto dettagliatamente specificato negli Articoli dell’Ordinanza Sindacale.
Per cui, per evitare di incorrere in sanzioni, così come previsto all’Articolo 6, dell’Ordinanza Sindacale N. 19, del 31/01/2012, si invita tutti i proprietari dei cani al rispetto delle regole.

Assessore
Dr. Pasquale Domenico Grieco