Flash Feed Scroll Reader
set 082012
 
image_pdfimage_print

Oggi la biblioteca pediatrica dell’ospedale di Villa d’Agri ha dei libri in più. Quarantasei per la precisione e sono quelli che stamani la “Fondazione Leonardo Sinisgalli” di Montemurro ha donato al reparto di Pediatria. “Si è realizzato un importante evento che sposa appieno gli scopi della Fondazione che sono quelli di promuovere la lettura, sempre” ha spiegato il prof. Enzo Vinicio Alliegro del Consiglio Direttivo della Fondazione. “Questo perché solo la lettura incrementa il livello culturale e dunque lo sviluppo della società. Leggere, infatti, è si, un gesto individuale ma i suoi effetti non restano isolati. Ricadono inevitabilmente sulla società che, divenendo più colta, può meglio costruire il suo futuro. Più alto è il numero delle persone che leggono, quindi, più alta è la probabilità che la comunità cresca.
Sull’importanza della lettura si è soffermato anche il prof. Lello Colangelo, giornalista e direttore della rivista per ragazzi “Ypsilon”, preoccupato del predominio delle immagini sulle parole nella nostra società. “I ragazzi devono essere spronati a leggere e a scrivere i loro pensieri – ha detto Colangelo – e i grandi devono vigilare affinché i loro figli non perdano mai l’interesse per la lettura che aiuta a formare menti aperte e adulti consapevoli”. “Questa iniziativa – prosegue – fa seguito ad una simile avviata nel 2010 chiamata Scaffaletto che realizzò nel reparto di Pediatria dell’Ospedale di Villa d’Agri una sala di lettura a cui, su mia proposta, venne dato il nome Leonardo Sinisgalli. Nasce da qui l’idea da parte della Fondazione di donare i libri.
Alla cerimonia di consegna dei libri, quasi tutti dedicati al mondo dell’infanzia, ha partecipato anche la dott.ssa Italia Iannelli, Primario dell’U.O. di Pediatria che ha spiegato quanto può essere terapeutica la pratica della lettura. “Leggere – ha detto – è un buon modo per tenere impegnati i bambini che così si distraggono dalla degenza ospedaliera”. Il dott. Bruno Masino, Direttore Sanitario dell’Ospedale di Villa d’Agri, ha manifestato plauso per iniziative come queste che aprono l’ospedale al territorio. L’avv. Monica Gregoriano, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Marsicovetere, ha infine sottolineato l’impegno del sindaco Sergio Claudio Cantiani e dell’amministrazione comunale nel mettere in campo azioni che tutelano il benessere della comunità. Ognuno di loro ha comunque espresso viva soddisfazione e gioia per una bellissima iniziativa che si spera possa ripetersi in futuro.
ANnna Mollica