Flash Feed Scroll Reader
lug 032012
 
image_pdfimage_print
“Fauna selvatica e attivita’ antropiche nelle aree parco, a Satriano un convegno organizzato dal Parco nazionale dell’Appennino Lucano, Val d’Agri, Lagonegrese.”

“Fauna selvatica e attività antropiche in aree Parco: una convivenza possibile”. Questo il titolo di un convegno, organizzato dall’Ufficio Natura del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano – Val d’Agri – Lagonegrese ed ospitato dal Comune di Satriano, venerdì prossimo 6 luglio, con inizio alle 10 e 30 presso la locale Sala Consiliare. Alla giornata di lavori interverranno il primo cittadino di Satriano, Michele Miglionico, Rocco Sileo e Giuseppe Mele dell’Agenzia lucana per lo Sviluppo e l’innovazione in Agricoltura (Alsia), Mario Guariglia del Centro Territoriale per l’Ambiente e l’assessore provinciale alle Attività Produttive Nicola Figliuolo.Quattro le relazioni previste nel corso della giornata. Ad aprire il presidente di Federparchi Giampiero Sammuri con “Le interazioni tra fauna selvatica e attività antropiche nelle aree protette nazionali”, poi Alessandro Zampino e Giuseppe Falconeri di Pianeta Verde sulle “Esperienze di censimento della fauna selvatica in Basilicata”, in seguito Egidio Mallia, veterinario del Parco regionale di Gallipoli Cognato – Piccole Dolomiti Lucane su “Iniziative per la mitigazione e il contenimento del danno da specie ungulate”, infine il tecnico faunista Sandrino Cuffaro, dell’Ufficio Regionale Tutela della Natura, relazionerà su “Il cinghiale da problema a risorsa. Centro studi per la qualità della salute”. A moderare gli interventi l’esperta di Comunicazione agroalimentare Angela Laguardia, dell’Alsia. Il convegno sarà chiuso dall’intervento del Commissario del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano – Val d’Agri – Lagonegrese Domenico Totaro.