Flash Feed Scroll Reader
ago 282012
 
image_pdfimage_print

Netta presa di posizione del gruppo consiliare di Potenza dei Popolari Uniti: “La discussione del bilancio deve essere l’occasione per una presa di coscienza collettiva sulla reale situazione del Comune, sulle sue problematiche e sulle possibilità concrete di crescita.
Ci sono oggettive difficoltà finanziarie dalle quali bisogna uscire con iniziative coraggiose, in tutti i settori, evitando l’inasprimento esponenziale della tassazione sulle famiglie già in difficoltà.
Il gruppo consiliare comunale dei Popolari Uniti ritiene che l’amministrazione, prima di procedere all’applicazione dell’aliquota massima di sua spettanza sull’IMU oppure all’aumento della TARSU, debba rivisitare profondamente il sistema delle spese e analizzare quello delle entrate, ripiegando su una gestione rigorosa dell’ordinario.
E’ importante il monitoraggio del carico tributario ed anche del recupero della morosità. Le cifre che riguardano il versamento della prima rata dell’IMU rivelano la sussistenza di una evasione del tributo e dettano la necessità di attivare iniziative forti e straordinarie, per un incrocio tra i dati catastali, dell’energia elettrica e del servizio idrico in modo da mappare con precisione il patrimonio privato esistente, evitando che siano sempre i soliti a pagare.
E’ evidente, inoltre, che il contributo straordinario offerto dalla Regione ha permesso di superare l’attuale situazione di emergenza, ma è difficile pensare che tale posta possa entrare tra quelle ordinarie per i prossimi anni.
Invece ci sono questioni che necessitano una soluzione urgente: dall’Acta all’inceneritore, dai trasporti alla vendita del patrimonio. Su tali questioni la maggioranza deve essere quotidianamente e collegialmente interessata. Così come è giunto per l’intero centro-sinistra cittadino il tempo di ripiegarsi su un programma di fine consiliatura; programma libero da condizionamenti di appartenenza o di carriera e finalizzato unicamente al bene del capoluogo e dei suoi abitanti”.