Flash Feed Scroll Reader
gen 312012
 
image_pdfimage_print

Risiede a Capitello di Ispani l’uomo più longevo del Cilento: si chiama Giuseppe Giovanni Piazza ed ha 104 anni. Domenica 8 gennaio (alle 10.30), circondato dall’affetto dei figli Pasquale e Domenico, con le rispettive mogli, nipoti e pronipoti, ha festeggiato il suo 104° compleanno presso il Centro Servizi Sociali di Capitello, celebrato dall’Amministra-zione Comunale di Ispani presenti il primo cittadino Edmondo Iannicelli e i consiglieri Marilinda Martino e Franco Fragomeno che oltre a solennizzare il traguardo del raggiungimento dell’età a tre cifre, con torta, spumante e pasticcini lo hanno omaggiato con una “targa ricordo”, circondato da una cornice di pubblico, tipica delle grandi occasioni. “Siamo fieri e orgogliosi – ha detto Iannicelli – di festeggiare oggi come Amministrazione Comunale il 104° compleanno del nostro concittadino Giuseppe Giovanni Piazza! Il raggiungimento dell’età a tre cifre – continua Iannicelli – è l’aspirazione di tutti noi! Il signor Piazza, lo ha raggiunto con lucidità! È una persona che si è sempre prodigato per il paese e tuttora ha una buona capacità di ragionamento. Questo è sicuramente legato al suo stile di vita ed alla volontà e curiosità intellettive, che in tutti questi anni, non lo hanno mai abbandonato! Pertanto, l’Amministrazione Comunale di Ispani, ha voluto premiare il traguardo raggiunto regalandogli una targa semplice, per le ristrettezze economiche del momento, però molto sentita, essendo il nostro concittadino, nell’ambito del Golfo di Policastro e credo nel Cilento, l’uomo più longevo!”
Alla cerimonia erano presenti anche i suoi due figli, Domenico (sottoufficiale della Guardia di Finanza) e Pasquale (ex sindaco e dipendente Regione Campania), entrambi, oggi in congedo, i nipoti: Carmen e Giuseppe e i pro-nipoti Andrea, Miriam, Francesca, Cristiana. Per la cronaca, Giuseppe Giovanni Piazza nato a Caserta il 4 gennaio 1908, da papà Pasquale, farmacista (morto a 65 anni) e da Alessandra Fusco, casalinga (morta a 90 anni), nel 1937, è stato Podestà di Capitello, Policastro e Santa Marina, che all’epoca facevano parte ed erano amministrate dal Comune di Ispani, la cui sede si trovava a Capitello nella Villa Comunale. Nonostante i suoi 104 anni, la mente è lucidissima! Basti dire che dopo la torta che ha tagliato da solo, ha ringraziato il sindaco e detto ai nipoti: “nipoti miei, ho 104 anni e non me ne sono accorto! … sono passati velocemente!!!”
Pino Di Donato