BASILICATA Flash Feed Scroll Reader
CALABRIA Flash Feed Scroll Reader
CAMPANIA Flash Feed Scroll Reader
Nov 092012
 

Sono due anni che è nato il “Comitato Pro-Bretella 585”, molti sono stati i traguardi raggiunti da quest’organizzazione, formata da cittadini, che non si è mai arresa e che quotidianamente affronta la battaglia per veder realizzata un’importante opera per la comunità lauriota e per l’intera comunità limitrofa. Inizialmente un muro di gomma, cittadini sfiduciati da un trentennio di promesse elettorali e puntualmente disattese al punto di esser assuefatti. Poi, la speranza conquistata dal comitato che ha recuperato la voglia delle buone pratiche e l’avvicinamento, la curiosità, il sostegno e l’adesione di tanti cittadini.

Oggi, a Lauria, la bretella è il centro di molte chiacchierate e in tanti vogliono sapere, tanti mi fermano per sapere, per avere novità. Spesso, non basta la comunicazione, il passaparola altera anche profondamente le notizie che distorce la verità di molto. Il comitato per ottemperare a ciò ha creato un blog e una pagina su fb e l’invio anche di mail a coloro che hanno mostrato interesse, abbiamo deciso sin dall’inizio che la trasparenza e il sapere sia il centro di quest’attività.

E’ doveroso, come facciamo, informare i cittadini sullo stato di avanzamento delle procedure, non sto qui a riprendere i 2 anni di lavoro, ma cercherò di fare un fermo-immagine e di aggiornare tutti su ciò che dovrà avvenire.

Il 20 settembre scorso presso l’ANAS sono state aperte le buste per l’assegnazione dei lavori. Si sono presentate 65 imprese, molte come “ATI-Associazioni Temporanee d’Impresa”  altre come consorzi, poche in modo esclusivo, pochissime le imprese di Lauria e del Lagonegrese che hanno partecipato.
La gara d’appalto ha visto come prima aggiudicataria un’ATI formata da L&C (Trapani), Di Giorgi (Trapani) e Del Prete (Melfi). Ad oggi bisogna attendere i tempi tecnici. Bisogna attendere che l’Anas faccia tutti i controlli del caso circa le tre imprese per verificarne l’idoneità, attendere i tempi di finanziamento e la firma del contratto tra Anas e impresa aggiudicatrice.

Superati i momenti burocratici, potranno iniziare i lavori e che da bando dovrebbero terminare entro 8 mesi dalla firma del contratto.

Questa la prassi, noi sappiamo che potrebbero esserci delle complicanze, perché se la bretella ha oltre 30 anni da incompiuta e ditte che hanno fallito, ci rendiamo conto che vedere la realizzazione come un processo lineare è del tutto dubbioso. Noi, come aderenti al comitato, cercheremo, come fatto sin dalla nascita di esser attenti a tutto, sperando di esser aiutati da una cittadinanza attiva forte, e chiederemo d’incontrare le imprese appena verranno sul luogo.

Pensiamo d’incontrare il sindaco Mitidieri e fare un sopralluogo anche prima che i lavori inizino per chiedere che l’amministrazione tutta s’impegni in questo momento delicato.

 

Il presidente
Mimino RICCIARDI

 Lascia una Risposta:

*