Flash Feed Scroll Reader
lug 072012
 
image_pdfimage_print

Il giorno 8 luglio 2012, l’associazione ArtePollino sarà presente all’inaugurazione della seconda edizione di “Marche Centro d’Arte”, l’expo che porta nelle Marche il ricco e variegato mondo dell’arte contemporanea italiana. L’iniziativa è voluta da Cocalo’s Club, Galleria Marconi e Palariviera, tre delle più importanti realtà culturali del territorio piceno a cui si sono affiancati un gruppo di Adottanti-Mecenati che hanno creduto nel progetto e hanno lavorato attivamente per riuscire a realizzarlo. La manifestazione avrà luogo presso i locali del Pala Riviera di San Benedetto del Tronto e si concluderà il 30 agosto 2012.
Tre critici/curatori sono stati invitati a offrire a chiunque visiti l’expo un quadro di quanto sta avvenendo nell’arte contemporanea italiana. I curatori chiamati a questo difficile ma stimolante compito sono Gloria Gradassi, Luca Panaro e Stefano Verri.
Gli artisti che partecipano alla seconda edizione di Marche Centro d’Arte sono trenta.
Gloria Gradassi presenta Grow Up che propone le opere di Mattia Biagi, Roberto Cicchinè, Davide Coltro, Vanni Cuoghi, Alberto Di Fabio, Giovanni Manunta Pastorello, Matteo Negri, Niba, Rita Soccio, Davide Zucco.
Luca Panaro presenta Senza titolo e propone i lavori di Karin Andersen, Silvia Camporesi, Matteo Girola, Maicol & Mirco, Sabrina Muzi, Maria Lucrezia Schiavarelli, Matilde Soligno, Carloalberto Treccani, Rita Vitali Rosati, Patrizia Zelano.
Stefano Verri presenta Luogo/Identità che propone le opere di Cristiano Berti, Luigi Carboni, Gigi Cifali, Paolo Consorti, Rocco Dubbini, Maurizio Mercuri – Marco Bernacchia, Filippo Minelli, Giuseppe Restano, Giovanni Termini, Lidia Tropea.
A partire da domenica 15 luglio Marche Centro d’Arte presenta Pixel, la nuova generazione della video-arte italiana, a cura di Giovanni Viceconte che presenta le opere di Rebecca Agnes, Filippo Berta, Silvia Camporesi, Diego Cibelli, Tiziana Contino, Daniela De Paulis, Armando Fanelli, Alessandro Fonte, Antonio Guiotto, Luca Matti, Matteo Mezzadri, Sabrina Muzi, Laurina Paperina, Maria Pecchioli, Christian Rainer, Cosimo Terlizzi, Devis Venturelli, Diego Zuelli.

Grazie alla sua presenza fra il gruppo di Adottanti-Mecenati, l’associazione ArtePollino potrà adottare nuovi artisti, come ha già fatto con Armando Fanelli, le cui opere nascono dal bisogno di comunicare attraverso il linguaggio video le visioni dell’artista, con l’intento di evocare ed esorcizzare i sentimenti, le emozioni e le paure inconsce, accompagnando il fruitore in un viaggio emozionale che scardini le certezze personali.
L’idea dell’Associazione – si legge in un commento del presidente Gaetano Lofrano – è quella di creare nuovi legami, relazionarsi con galleristi e curatori e conoscere nuovi artisti, invitandoli a visitare il Parco del Pollino per sperimentare il contatto diretto con le bellezze di questo territorio e lasciarsene ispirare. L’Associazione intende proseguire nell’azione di promozione e valorizzazione del Parco e vuole farlo attraverso la sperimentazione dei molteplici linguaggi dell’arte. La partecipazione a Marche Centro d’Arte- ha aggiunto Lofrano – rappresenta un momento importante non solo per consolidare il rapporto già avviato con la Galleria Marconi e gli organizzatori dell’expo, ma soprattutto per incrementare lo scambio di esperienze con le altre realtà italiane che si occupano di arte contemporanea, condividendo idee e progetti che arricchiscono e rappresentano nuovi stimoli per l’associazione. Le nuove idee – conclude Lofrano – sono il motore dell’innovazione e dello sviluppo e avere la possibilità di confrontarsi e relazionarsi con giovani artisti, galleristi e curatori, rappresenta per l’Associazione un momento di crescita professionale e culturale.