Flash Feed Scroll Reader
ago 162012
 
image_pdfimage_print

Il Festival “Verso l’Equinozio d’autunno” parte il 18 agosto alle ore 21,00, presso il Centro per la Creatività della Val Sarmento di San Paolo Albanese, con il concerto spettacolo di Maria Letizia Gorga dedicato a Dalida in cui si raccolgono i più grandi successi della cantante di origine calabrese. A seguire degustazione di prodotti tipici del Pollino a cura di Gar Events di Senise. Il Festival, che si concluderà il 21 settembre, con una Notte bianca in cui si festeggerà un gemellaggio tra artisti della Bulgaria e artisti della Basilicata, prevede inoltre il 24 agosto alle ore 19.00 la presentazione del libro di Pasquale Critone “Racconti di un visionario” e a seguire lo spettacolo “Asso di Monnezza” di e con Ulderico Pesce che racconta i traffici illeciti di rifiuti in Italia. Alle 22.15 il Concerto del gruppo etnico del Pollino i Totarella. Il 26 agosto, domenica, è una giornata dedicata alla scoperta della cultura arberesche radicata a San Paolo Albanese. Alle ore 10 e 30 l’appuntamento è nella chiesa di San Paolo Albanese per assistere alla Santa Messa in rito Bizantino a seguire il pranzo arberesche all’interno del Centro e alle ore 16.00 la visita nel Museo della cultura Arberesche e spiegazione sull’antica lavorazione della ginestra. Alle ore 19.00 tocca al giornalista de la Repubblica Antonello Caporale con Controvento, sullo scandalo dell’eolico in Italia e alle 21.00 il Concerto di Antonio Infantino e i suoi Tarantolati di Tricarico. Il Festival prevede inoltre l’8 settembre il “Primo Festival dei Poeti di Basilicata” con i migliori poeti della Basilicata viventi e a seguire il concerto di musica arberesche, grecanica ed etnica lucana del gruppo musicale Vioclabass. Il 9 settembre alle ore 19.00 ancora spazio all’impegno civile con “La scomparsa dei fidanzatini di Policoro” raccontata dalla mamma di Luca Orioli signora Olimpia Fuina e a seguire alle 21.00 la proiezione del film: “PASSANNANTE” di Sergio Colabona; saranno presenti Sergio Colabona (regista del film e di programmi televisivi di successo quali Il Grande Fratello, Io canto con Antonella Clerici, Affari tuoi con Max Giusti); Ulderico Pesce e Vito De Filippo (Presidente Regione Basilicata). In chiusura di serata il concerto di musica etnica dei Rutella. Il 16 settembre nel Centro della Creatività arriverà il giudice Ferdinando Imposimato, che ha diretto i primi tre processi sul caso Moro, per presentare il suo lavoro: “Aldo Moro: doveva morire”. Con Imposimato saranno presenti i familiari dei membri della scorta di Aldo Moro, il Procuratore della Repubblica di Lagonegro Vittorio Russo e il Presidente della Regione Basilicata Vito De Filippo. A chiudere la serata il concerto del gruppo musicale del Pollino “Suoni”. In chiusura, il 21 settembre, le iniziative si svilupperanno dalle ore 17 e fino all’alba con l’evento di carattere internazionale del Festival, l’esibizione alle ore 21.00, di alcuni tra i migliori musicisti della Bulgaria, evento costruito in collaborazione con il Comitato Matera Capitale 2019, Materadio e Rai Radio Tre. Alle ore 19.00 Ulderico Pesce e Maria Letizia Gorga racconteranno la vita di Giorgio Castriota Skanderbeg e l’arrivo degli albanesi in Basilicata a partire dal 1400. Il racconto sarà sostenuto dagli antichissimi canti arberesche di San Paolo e San Costantino Albanese. Infine, a partire da mezzanotte, Osservazione guidata delle stelle dalla terrazza del Centro ed esibizione delle migliori band e dei migliori gruppi di musica etnica della nostra terra.
Ogni sera è prevista una degustazione dei prodotti tipici locali a cura di Gar Entes di Senise e del sistema produttivo locale Pollino – Lagonegrese.
Il programma complessivo del Festival è scaricabile su www.uldericopesce.it e su www.centrocreativitavalsarmento.it. Il Centro per la Creatività della Val Sarmento è uno dei cinque centri culturali realizzati dalla Regione Basilicata nel progetto Visioni Urbane.