Flash Feed Scroll Reader
dic 302011
 
image_pdfimage_print

Cittadinanza onoraria e testimonial culturale di “Cristo si è fermato ad Eboli” a Rocco Papaleo, un pezzo del cinema italiano e interprete della cultura meridionale, uno degli artisti più straordinari del nostro panorama teatrale, cinematografico, musicale e culturale in genere. E’ questa la proposta che l’associazione “Eboli: Città Spettacolo” in collaborazione con la direzione del Cinema Teatro Italia presenterà all’amministrazione comunale per far conferire a Rocco Papaleo la cittadinanza onoraria e nomina di testimonial culturale di “Cristo si è fermato ad Eboli”. Papaleo, uomo del sud che ha sempre coltivato l’amore per la musica e successivamente diventato attore professionista e regista di grande successo, senza mai dimenticare le sue origini lucane. In diverse occasione proprio nel promuovere la sua meridonalità, Papaleo nativo di Lauria in provincia di Potenza in
Basilicata, ha citato il lavoro di Carlo Levi ” Cristo si è…fermato ad Eboli”, intonando anche una canzone nel film “Basilicata – Coast to Coast”, cantata successivamente nello show di successo di Fiorello. Per la sua meridionalità che l’associazione “Eboli: Città Spettacolo” presenterà richiesta di cittadinanza onoraria e testimonial culturale di “Cristo si è fermato ad Eboli” oltre che conferire un premio dedicato allo spettacolo che la omonima associazione dedica ai tanti illustri personaggi dello spettacolo, nel ricordo di Eboli e del nostro meridione per l’intrattenimento, l’universalità del linguaggio e al confronto.

Sergio Macellaro