Flash Feed Scroll Reader
nov 032011
 
image_pdfimage_print

Il consigliere regionale Mariano Pici (Pdl) ha presentato un interrogazione per il question time in programma nella seduta del Consiglio regionale dell’8 novembre prossimo sulla realizzazione dell’Ospedale unico per acuti di Lagonegro.

In premessa, il consigliere Pici riferisce che “con delibera n. 178 del 10/02/2003 la Giunta Regionale approvava lo studio di fattibilità per la costruzione dell’Ospedale Unico per acuti di Lagonegro per un investimento di euro 42.058.000,00. Con successiva deliberazione veniva approvato il progetto preliminare e con delibera n. 1489 del 2007 veniva approvato il contratto di concessione di costruzione e gestione all’ATI con capogruppo il consorzio fra Cooperativa di Produzione e Lavoro CONSCOOP da Forlì”.
“Il plesso ospedaliero – prosegue il Consigliere- si inserisce in un contesto territoriale di particolare rilevanza non solo a livello regionale ma con valenza anche extraregionale (alto tirreno cosentino) ed insiste in un’area, quella del lagonegrese, che necessita di una struttura di eccellenza necessaria a dare risposte ai bisogni di salute della popolazione. In un incontro pubblico tenutosi a Lagonegro il 5 maggio u.s. l’Assessore Regionale e la Dirigente Generale dell’epoca del Dipartimento Infrastrutture ed Opere Pubbliche – precisa Pici – avevano annunciato che i lavori per la realizzazione dell’Ospedale unico per acuti sarebbero partiti al più presto ma ad oggi non sono stati ancora avviati i cantieri per la realizzazione della struttura”.

Tutto ciò premesso, il consigliere Pici chiede al Presidente della Giunta di conoscere: “i tempi di avvio dei cantieri per la realizzazione dell’Ospedale unico per acuti di Lagonegro ed il costo complessivo dell’intervento”.