Flash Feed Scroll Reader
nov 182011
 
image_pdfimage_print

Il Sindaco di Maratea Mario Di Trani ha espresso grande soddisfazione per la nomina del prof. Barca a Ministro. Ecco il testo della lettera inviata agli organi di stampa.
“A nome mio personale, della Civica Amministrazione e di Maratea tutta, esprimo vivissime congratulazioni al Prof. Fabrizio Barca, nominato dal Capo del Governo Mario Monti a ricoprire a il ruolo di Ministro al Dicastero della Coesione Territoriale.
Mi ritengo assai lusingato ed onorato per aver conosciuto personalmente il Prof. Barca in qualità di componente del Comitato Scientifico della Fondazione “Francesco Saverio Nitti” con sede a Melfi e mirante alla salvaguardia e valorizzazione della memoria dell’illustre Statista, nonché alla promozione di attività intellettuali di ricerca finalizzate alla formazione della Classe Dirigente Meridionale.
Proprio in occasione di vari incontri tenutisi a Maratea, Roma e Potenza, l’ultimo dei quali consistente nel Consiglio di Amministrazione della Fondazione Nitti del 21 ottobre u.s. svoltosi presso il Dipartimento della Giunta Regionale, in presenza del Presidente Vito De Filippo e del Presidente del predetto Ente Associativo Prof. Stefano Rolando, ho potuto apprezzare l’entusiasmo e la dedizione che il Prof. Barca riserva da sempre alle attività connesse alla Fondazione Nitti e, soprattutto, alla realizzazione della Scuola di Alta Formazione da tenersi, con ogni probabilità, già a partire dai mesi di marzo, aprile e maggio 2012 ad Acquafredda di Maratea presso Villa Nitti. Si tratta di un evento di notevolissimo rilievo che restituirà all’ottocentesco Immobile il meritorio ruolo che gli spetta nel più ampio quadro dello sviluppo storico, architettonico, sociale, culturale e turistico dell’intera Regione, anche in considerazione – richiamando proprio le parole profuse dal Prof. Barca in occasione di un Convegno tenutosi a Matera lo scorso anno – che: “L’Italia tutta è esausta di cattiva formazione. Eppure non si può sfuggire al fatto che è sulla formazione che si gioca la carta della costruzione di una nuova classe dirigente. Nello spirito di Nitti, che sempre ha affrontato le questioni del Sud come “questioni nazionali”, la Fondazione sceglie di giocare su questo terreno la ragione stessa della propria costituzione”.
Rivolgo, quindi, al Prof. Barca i migliori auguri di proficuo lavoro, auspicando, fiducioso, che, nell’espletamento dei suoi alti e gravosi compiti di Governo nell’interesse dell’Italia e del Mezzogiorno, possa continuare instancabilmente a seguire le attività, in corso e future, della Fondazione legate al nome del celebre Statista lucano e a Maratea”.